Mammoplastica

Mammoplastica

Mammoplastica per l'ingrandimento del seno

L'aumento del seno femminile è una delle correzioni più popolari e desiderate nel campo della chirurgia plastica. Per molte donne, l'aumento del seno è un modo per ottenere un corpo più armonioso e aumentare la propria autostima.

Che cos'è la mammoplastica per l'aumento del seno?

La mammoplastica di aumento del seno è un intervento chirurgico che mira ad aumentare le dimensioni, la forma o la pienezza del seno.

La mammoplastica per l'aumento del seno viene eseguita per:

  • Aumentare le dimensioni dei seni naturalmente piccoli
  • Ripristinare le dimensioni e la forma del seno dopo la gravidanza, l'allattamento o la perdita di peso.
  • Ripristino della simmetria quando il seno è asimmetrico

Tuttavia, il cedimento del seno non può essere corretto con questa procedura. Quando una donna desidera migliorare la posizione e la forma dei seni cadenti e allo stesso tempo modificarne le dimensioni, la mammoplastica può essere combinata con un intervento di lifting del seno.

La procedura può essere applicata a donne di età diverse. Tuttavia, si raccomanda che i seni siano completamente sviluppati quando ci si sottopone a questo tipo di intervento.

L'ingrossamento del seno non influisce sulla capacità di allattare dopo una gravidanza e un parto futuri.

La mammoplastica di aumento del seno prevede l'inserimento di protesi mammarie sotto il tessuto mammario o i muscoli pettorali.

Cosa sono le protesi mammarie?

Mammoplastica_001

La protesi mammaria è una protesi medica che viene inserita all'interno del seno per aumentare, ricostruire o creare la forma fisica del seno.

Esistono tre tipi principali di protesi mammarie:

  • Impianti salini - sono riempiti con una soluzione salina sterile, simile all'acqua salata. La soluzione è contenuta in una guaina di silicone di elastomero. Questi impianti possono essere riempiti con quantità variabili di soluzione salina. Questo influisce sulla sensazione, sulla consistenza e sulla forma del seno. Se l'impianto salino si rompe, la soluzione viene assorbita ed espulsa dal corpo in modo naturale.
  • Impianti in gel di silicone - sono costituiti da un guscio esterno in silicone riempito di gel di silicone. Se una protesi al silicone perde, il gel rimane nel guscio o fuoriesce dalla tasca della protesi mammaria. Un impianto di silicone che perde può rompersi o meno. I pazienti che optano per questo tipo di impianto dovrebbero sottoporsi a controlli più regolari delle condizioni degli impianti con una risonanza magnetica o un'ecografia.
  • Impianti alternativi - possono essere riempiti con polipropilene, olio di soia o altri materiali.

Il vostro chirurgo plastico stabilirà quale di queste opzioni è più appropriata nel vostro caso specifico.

Le protesi mammarie hanno una garanzia a vita sul dispositivo, ma in realtà non sono progettate per durare tutta la vita. Si raccomanda di sostituire le protesi mammarie sia di silicone che saline ogni 10 anni circa.

Preparazione all'intervento

Prima dell'intervento di mammoplastica, il chirurgo deve aiutare la paziente a scegliere le dimensioni dell'impianto necessario. Questo può essere fatto inserendo nel reggiseno protesi di dimensioni diverse per vedere come si sentono le pazienti.

Nel caso della mastoplastica additiva, il ricovero in ospedale avviene il giorno stesso dell'intervento. È necessario non aver assunto cibo e/o liquidi nelle ultime 6 ore. È necessario sottoporsi agli esami necessari, tra cui: emocromo completo, analisi delle urine, glicemia, ECG, radiografia del torace e consultazioni con specialisti (anestesista, cardiologo, internista e altri se necessario). A seconda delle condizioni della singola paziente, possono essere necessari altri esami prima dell'intervento di aumento del seno.

L'operazione dura circa un'ora. L'intervento viene eseguito in anestesia generale e dopo di esso il paziente rimane in clinica in osservazione per un giorno.

Come funziona la mammoplastica?

Mammoplastica_004

Opzioni di taglio

Il chirurgo e il paziente devono discutere le opzioni di incisione chirurgica prima dell'intervento.

Sono possibili le seguenti opzioni:

  • Incisione inframammaria eseguita nella piega sotto il seno
  • Incisione transaxillare, nell'ascella
  • Incisione periareolare, intorno al capezzolo

La scelta dell'incisione dipende da diversi fattori, tra cui l'entità dell'aumento, l'anatomia della paziente, il tipo di impianto e le preferenze del chirurgo e della paziente.

Inserimento dell'impianto

La protesi mammaria viene inserita in una tasca.

Esistono due tipi di posizionamento:

  • Posizione sottomuscolare: passa sotto il muscolo pettorale maggiore. Con questo posizionamento, il recupero può richiedere più tempo e il dolore può essere maggiore dopo l'intervento.
  • Posizione sottomammaria o subglandolare: passa dietro il tessuto mammario sopra il muscolo pettorale maggiore.

Chiusura delle incisioni

Il chirurgo chiude le incisioni con suture multistrato o punti di sutura nel tessuto mammario. I punti di sutura, gli adesivi cutanei e il nastro chirurgico chiudono la pelle e la mantengono chiusa.

Le linee di incisione saranno visibili all'inizio, ma si attenueranno con il tempo.

Valutazione dei risultati della mammoplastica

I risultati della mastoplastica additiva sono immediatamente visibili. L'effetto finale si verifica dopo qualche settimana, quando il gonfiore diminuisce e il seno assume la sua forma definitiva. Nel corso di un anno, le cicatrici continueranno a sbiadire.

Recupero dopo la mammoplastica

Mammoplastica_003

Quando l'anestesia si esaurisce, il paziente riceve un antidolorifico per alleviare il dolore.

Le suture riassorbibili o dissolvibili scompaiono solitamente entro 6 settimane.

Se il paziente ha punti di sutura che non si sciolgono o se i tubi di drenaggio sono posizionati vicino al torace, sarà necessaria una visita di controllo per rimuoverli.

L'équipe medica deve fornire le seguenti informazioni:

  • Come prendersi cura del seno dopo l'intervento
  • Come utilizzare i farmaci prescritti
  • Quando recarsi per una visita di controllo

Il paziente deve rivolgersi immediatamente a un medico, se disponibile:

  • qualsiasi segno di infezione, come febbre o calore e arrossamento nella zona del torace
  • dolore al petto, aritmie cardiache anomale o respiro affannoso

Il paziente non deve svolgere attività fisiche pesanti per circa 6 settimane.

Il medico può consigliare alcuni esercizi post-operatori, come la flessione e l'estensione delle braccia, per alleviare il dolore e il disagio, nonché il tipo di reggiseno da indossare.

Rischi e complicazioni della mammoplastica

Ogni intervento chirurgico comporta dei rischi. Alcune delle complicazioni associate all'aumento del seno includono:

  • Seno dolorante
  • Infezione
  • La sensibilità dei seni, dei capezzoli o di entrambi può cambiare temporaneamente.
  • Rottura o perdita dell'impianto
  • Emorragia
  • Accumulo di fluidi
  • Contrattura capsulare - si riferisce all'indurimento dell'area intorno all'impianto. Può alterare la forma dell'impianto e causare dolore.
  • Le cicatrici possono diventare rosse, dense e dolorose. A volte è necessario un ulteriore intervento chirurgico.
  • La pelle del seno sopra la protesi può raggrinzirsi, soprattutto nelle donne molto magre o in quelle che perdono improvvisamente molto peso.
  • Se la paziente decide di rimuovere le protesi, il suo seno può apparire meno attraente di quello che aveva prima dell'intervento. È consigliabile consultare un chirurgo plastico per un'eventuale sostituzione dell'impianto.
  • Se le protesi si rompono, l'intervento di rimozione può comportare la perdita di tessuto mammario.

Aumento del seno con lipofilling

Mammoplastica_002

L'aumento del seno tramite lipofilling è un intervento durante il quale il grasso della paziente stessa viene iniettato nelle aree da rimodellare.

L'aumento del seno tramite trasferimento di grasso autologo è una procedura adatta alle pazienti che lo desiderano:

  • Ingrandimento del seno di lieve entità
  • bilanciamento dei seni asimmetrici
  • Aumento del seno con filler naturale
  • migliorare la forma del seno senza cicatrici visibili

L'aumento del seno con trasferimento di grasso è una procedura sicura che non provoca allergie e offre risultati naturali.

La procedura inizia con la liposuzione. Vengono praticate incisioni di 5 mm nelle aree donatrici del paziente, principalmente l'addome o le cosce. Viene inserita una cannula che prima scioglie e poi rimuove i depositi di grasso localizzati. Le ferite vengono chiuse con suture riassorbibili.

La liposuzione è seguita da un filtraggio e da un lavaggio del grasso in soluzione fisiologica. Le cellule di grasso isolate vengono quindi iniettate nel seno attraverso piccole cannule. L'iniezione non lascia ferite o cicatrici.

A seconda dell'estensione dell'aumento desiderato, può essere necessario eseguire il lipofilling più di una volta.

I rischi

I rischi dell'ingrandimento del seno con trasferimento di grasso includono:

  • Spazzole
  • Infezione
  • Microcalcificazione
  • Necrosi (morte) delle cellule adipose
  • Possibilità che alcune delle cellule adipose trasferite lascino la zona del seno

Anni fa, le protesi mammarie erano viste come un modo per ottenere risultati molto drammatici e sorprendenti. Per la maggior parte delle donne oggi l'obiettivo della mastoplastica additiva è quello di aumentare il volume del seno ed eliminare l'asimmetria, ma di farlo in modo sottile ed elegante, ottenendo un risultato bello e naturale.

Scegliere un chirurgo plastico certificato che conosca le opzioni, le tecniche e le tendenze più recenti in materia di aumento del seno è il primo passo per ottenere il risultato desiderato.

Mammoplastica per la riduzione e il sollevamento del seno

Mammoplastica_006

Avere un bel seno non significa sempre avere un seno più grande. È tutta una questione di forme e proporzioni. Riducendo il volume in combinazione con un lifting del seno, è possibile ottenere un seno più sollevato, più sodo ed esteticamente più gradevole.

Che cos'è la mammoplastica per la riduzione e il sollevamento del seno?

La mammoplastica riduttiva è un intervento chirurgico che riduce le dimensioni di un seno grande e pesante, contribuendo a creare un contorno del seno esteticamente più gradevole. Rimuovendo il tessuto mammario in eccesso, il grasso e la pelle rilassata e tesa, il chirurgo plastico può non solo rendere il seno più piccolo, leggero e sodo, ma anche migliorare la simmetria del seno ed eliminare i cedimenti.

Perché viene fatto?

Se il vostro seno è grande e sproporzionato rispetto al resto del corpo, potete considerare di sottoporvi a un intervento di riduzione del seno. Si può optare per un intervento di lifting del seno /mastopessi/ se il seno è cadente e ha perso tonicità ed elasticità, se il capezzolo e l'areola sono rivolti verso il basso, se la pelle è rugosa e l'areola è ingrossata. Il lifting è indicato per le donne il cui seno è cadente ma proporzionato al corpo. Oltre che per motivi estetici, la mammoplastica per la riduzione e il sollevamento del seno può essere necessaria per disturbi funzionali quali:

  • dolore cronico alla schiena, alle spalle e al collo
  • irritazione della pelle sotto il seno
  • difficoltà di respirazione
  • formicolio periodico in una parte del torace
  • rischio potenziale di curvatura della colonna vertebrale.

Consultazione con il chirurgo plastico per la riduzione e il sollevamento del seno

Prima dell'intervento, si incontrerà con il chirurgo per parlare della propria anamnesi, compresa l'eventuale presenza di condizioni mediche che influiscono sul seno. Il chirurgo chiederà anche informazioni sulla storia medica della vostra famiglia.

Il chirurgo può fotografare il vostro seno, misurarlo e parlare con voi di quanto tessuto mammario dovrà essere rimosso per raggiungere il vostro obiettivo. Inoltre, imparerete a prepararvi per l'intervento e a pianificare la vostra guarigione. Prima dell'intervento è possibile sottoporsi a una mammografia e a un esame del seno.

Durante la visita, il chirurgo chiederà informazioni sulle vostre abitudini, tra cui se fumate e quali farmaci assumete. Potrebbe essere necessario smettere di fumare nel periodo precedente e successivo all'intervento per garantire un recupero più rapido. Potrebbe anche essere necessario interrompere l'assunzione di alcuni farmaci, tra cui l'aspirina o altri antinfiammatori. Il chirurgo vi darà istruzioni su cosa fare prima dell'intervento.

Riduzione e sollevamento del seno

Mammoplastica_005

La mammoplastica per la riduzione e il sollevamento del seno viene eseguita in anestesia generale. A seconda del caso, l'intervento può essere eseguito in regime ambulatoriale o può essere necessario un ricovero di almeno una notte in ospedale. L'intervento di riduzione del seno dura dalle 2 alle 5 ore, a volte anche di più.

Prima dell'intervento vengono eseguiti la marcatura e il disegno delle incisioni previste.

Il vostro chirurgo potrebbe utilizzare uno dei seguenti metodi chirurgici:

  • Liposuzione. Il chirurgo praticherà delle piccole incisioni sulla pelle e inserirà un tubo sottile collegato a un aspiratore che aspira il grasso e il liquido dal seno. Questa opzione è la migliore se si desidera una riduzione del seno più lieve.
  • Verticale o "lecca-lecca". Questo metodo serve per una moderata riduzione del seno e per un rilassamento visibile. Il chirurgo praticherà delle incisioni intorno all'areola e nelle pieghe sotto il seno, rimuoverà il tessuto e il grasso in eccesso, rimodellerà il seno e lo solleverà.
  • T rovesciata o "ancora". Il chirurgo eseguirà incisioni intorno al bordo dell'areola, dall'areola alla piega del seno e lungo la piega sotto il seno. Questo tipo di intervento è indicato per le grandi riduzioni e per le persone che presentano cedimenti o protuberanze molto estese.

Il chirurgo può utilizzare dei tubi di drenaggio, quindi ricucire i seni e coprirli con una medicazione speciale. Potrebbe anche essere necessario indossare un reggiseno chirurgico.

Recupero dopo l'intervento di riduzione e sollevamento del seno

Il recupero dopo l'intervento dura circa una settimana. Alcune persone hanno bisogno di diverse settimane per riprendersi, ma ogni caso è individuale.

Il chirurgo fisserà un appuntamento per la rimozione delle bende e dei punti di sutura: i punti vengono rimossi nei giorni 14-21. Le medicazioni vengono effettuate il 3°, il 7° e il 14° giorno dopo l'intervento.

Durante la convalescenza, è necessario sospendere l'attività fisica per almeno un mese dopo l'intervento. Non bisogna sollevare o caricare carichi pesanti.

È normale sentirsi stanchi e provare dolore dopo l'intervento. Il medico prescriverà degli antidolorifici per i primi giorni.

Alcune persone hanno una reazione emotiva, come una sensazione di depressione, dopo l'intervento. Questo può essere normale, ma assicuratevi di comunicare al vostro medico tutte le vostre preoccupazioni.

I risultati finali dell'intervento di riduzione del seno saranno visibili 6-7 mesi dopo l'intervento.

Rischi e complicazioni dell'intervento di riduzione del seno

Le cicatrici sono un normale effetto collaterale dell'intervento di riduzione del seno. Queste cicatrici si attenueranno con il tempo, ma non scompariranno mai del tutto. Possono essere applicate creme topiche per migliorare l'aspetto estetico delle cicatrici.

Altri possibili problemi sono:

  • Infezione
  • Perdita di sensibilità del seno o dei capezzoli, che può essere a breve o a lungo termine
  • Emorragia
  • Gonfiore e lividi
  • Danni ai nervi e ai vasi sanguigni della zona operata

Dopo una riduzione e un lifting del seno, si può sperare di godere di un seno più piccolo, più leggero e più sodo per tutta la vita, purché si mantenga un peso stabile e non si abbiano altri figli. Tuttavia, nulla può fermare il normale processo di invecchiamento.

I consulenti dello ZIC Medical Karaj possono aiutarvi a trovare il chirurgo plastico più adatto a voi, offrendovi un consulto con alcuni dei migliori specialisti al mondo. Contattateci per maggiori informazioni!

Nessun commento

Invia un commento

I nostri uffici nel paese:

Sede centrale Sofia:

Str. Generale Ivan Kolev, 33 B
Bulgaria, Sofia
+359 878 500 940
+359 879 977 402

Ufficio di Burgas:

Str. Ivan Vazov 75
Bulgaria, Burgas 8000
+359 877 500 163

Ufficio B. Tarnovo:

Blvd. Bulgaria 8
Bulgaria, Veliko Tarnovo
+359 879 007 420

Ufficio di Plovdiv:

Blvd. Hristo Botev 92, RILON Business Centre, piano 2
Bulgaria, Plovdiv
+359 879 009 742

Ufficio di Velingrad:

Blvd. 83
Bulgaria, Velingrad
+359 878 500 720

Ufficio di Kardzhali:

Str. Dedeagach 7 (Centro)
Bulgaria, Kardjalitel.

+359 878 500 810

0361 / 22 833

"*" indica i campi obbligatori

*
Email*
AAAA barra MM barra GG
Nascosto
Lasciare i file qui o
Tipi di file accettati: jpg, pdf, Dimensione massima del file: 2 MB, File massimi: 3.

    Appuntatelo su Pinterest

    Azioni
    Condividi questo